fbpx

Gambe gonfie: cause e rimedi

Come verificare se si soffre di questo disturbo e come risolverlo

Vi è mai capitato di sentire le gambe pesanti, specialmente la sera, oppure di trovarle più gonfie del solito? Non preoccupatevi, non siete sole: la maggior parte delle donne incontra problemi di questo tipo nel corso della propria vita. Patologie a parte, basta passare una giornata troppo sedute, oppure bere meno liquidi del solito, o ancora non riuscire a fare la camminata alla quale si è abituati per iniziare a notare un leggero gonfiore o un fastidio agli arti inferiori.

Perchè le gambe si gonfiano?

Le gambe si gonfiano perché spesso i vasi sanguigni e linfatici provocano un accumulo di acqua.
Il sangue non riesce a risalire facilmente verso il cuore, così comincia a ristagnare negli arti inferiori, creando quello che viene chiamato «edema periferico», cioè un accumulo di liquidi nel tessuto muscolare, che il sistema linfatico non riesce a drenare.

Come capire se le gambe sono effettivamente gonfie

A volte il senso di pesantezza non è abbinato ad una gamba gonfia: la stanchezza provocata dalla giornata di lavoro ci fa sentire più deboli, ma questo stato può non essere collegato agli arti inferiori: spesso basta una buona dormita per sentirsi come nuove.
Altre volte, invece, la pesantezza è dovuta veramente ad un problema alle gambe. Per capirlo è molto semplice: basta premere con un dito sulla parte interessata, come la caviglia, il polpaccio o la coscia.
Se resta una fossetta per oltre un minuto, e la pelle non torna in pochi secondi alla sua posizione iniziale, significa che abbiamo davvero le gambe gonfie.

Dove si manifesta il gonfiore

Il gonfiore non si presenta necessariamente su entrambi gli arti o lungo tutta la gamba. Infatti questo può essere localizzato su un solo arto, o addirittura su una sua parte specifica, come la caviglia, il ginocchio o il collo del piede. Inoltre può essere un sintomo sia momentaneo, sia continuo.
Capita infatti spesso, soprattutto dopo giornate particolarmente sedentarie (un viaggio intercontinentale in aereo, 12 ore di ufficio, un lungo percorso in macchina), di provare questi sintomi, che però, dopo qualche ora scompaiono.
Esistono invece persone che sono costrette a fronteggiare questi problemi tutti i giorni.

Le cause più comuni delle gambe gonfie

Come precedentemente anticipato, le gambe gonfie possono avere molte cause.
Una delle più comuni è la cattiva circolazione. Esistono, però, anche altre motivazioni, spesso connesse a patologie preesistenti.
Alcune di queste possono essere:
-Ritenzione idrica
-Fibrosi epatica
-Epatite C
-Menopausa
-Obesità
-Insufficienza renale
-Vene varicose
-Sintomi dello scompenso cardiaco
-Tromboflebite

Gambe gonfie e ritenzione idrica

Tutte noi sappiamo che, molto spesso, il gonfiore è dovuto alla ritenzione idrica. Questo significa che spesso i liquidi accumulati nei tessuti muscolari non sono correttamente drenati. Il suggerimento, in questo caso, è quello di cercare di bere di più, stimolando il ricambio dei liquidi e l’azione di fegato e reni.

Gambe gonfie per il caldo

Un’altra causa è sicuramente il caldo. L’estate è una grande amica per il sole e per le vacanze, ma il calore e l’afa possono certamente essere un problema per il gonfiore alle gambe, perché l’afflusso di sangue agli arti inferiori aumenta e la pressione sanguigna scende. In questa condizione, il cuore non riesce a far risalire il sangue dalle gambe che, ristagnando, crea la sensazione di pesantezza. Anche in questo caso è consigliabile bere molta acqua e, soprattutto, cercare luoghi più freschi, come ambienti areati o climatizzati.

Alimentazione e gambe gonfie

Anche l’alimentazione è un fattore determinante per il gonfiore deegli arti inferiori.
Cibi molto salati aumentano la ritenzione idrica, così come le pietanze grasse, particolarmente elaborate e complesse. In questi casi il microcircolo diventa difficoltoso, con conseguenze anche gravi sul lungo termine.

I rimedi per le gambe gonfie

Oltre a mantenere un corretto stile di vita, un’alimentazione sana e una giusta idratazione, esistono rimedi aggiuntivi, che favoriscono la diuresi, aumentano l’idratazione e favoriscono la circolazione.
I prodotti Tisanoreica offrono integratori, utili a eliminare la sensazione di pesantezza e dolore, decotti e prodotti specifici.
Come il Ven Mech 500 ml, decotto che contiene, tra le sue erbe, l’ Ippocastano, la Vite rossa, la Calendula e l’Equiseto, utili per migliorare la circolazione e da assumere diluito in 1 litro e mezzo d’acqua.
C’è anche un altro decotto, il n.11 Gambe in forma, molto importante in caso di cellulite dura, edematosa, fibrotica, e per contrastare l’insufficienza venosa, le vene varicose, le flebiti, la ritenzione di fluidi e i capillari in evidenza. Da assumere, anche questo diluito in acqua, è considerato fondamentale pure contro i formicolii, il dolore e la pesantezza a gambe e caviglie.
Tisanoreica propone anche le Ven Mech compresse, che con Rusco, Vite rossa, Centella, Ginkgo, Pino marittimo, favoriscono la funzionalità del microcircolo. Questsi integratori sono particolarmente indicati pure in caso di pesantezza agli arti inferiori, edema, formicolii, capillari e vene in evidenza.
Oggi e fino al 31 agosto, trovate tutti questi prodotti SCONTATI del 30%, basta cliccare sui link di ogni prodotto!